Workshop su sostenibilità e riduzione dell’impatto ambientale dei prodotti ritardanti di fiamma nel finissaggio tessile

Event details

  • mercoledì | 1 January 1970
  • Tutto il giorno

Il Polo di innovazione tessile (Po.in.tex), gestito dalla Città Studi Biella – polo formativo di eccellenza tessile, organizzerà un workshop dedicato ai primi risultati del progetto europeo LIFE-FLAREX, che lavora sulla riduzione dell’impatto ambientale causato dai prodotti ritardanti di fiamma usati nel finissaggio tessile.

L’evento avrà luogo a Città Studi Biella venerdì 12 Luglio 2019, dalle ore 9.30. Sarà condotto in forma di workshop tecnico e operativo con dibattito conclusivo.

Il programma comprende:

  • una sezione tecnica di presentazione dei primi risultati, a cura di Ine De Vilder, ricercatrice presso CENTEXBEL (centro di ricerca e competenza su tessili e materiali plastici di Gent, Belgio) e di Nora Boisseree, ricercatrice presso il centro tecnologico LEITAT di Terrassa (Spagna).
  • una sezione di approfondimento sul recolamento REACH, a cura dell’Associazione Tessile e Salute di Biella e del Centro Tessile Serico di Como.

La partecipazione al workshop è gratuita ed aperta a tutti, previa registrazione entro mercoledì 10 luglio tramite form. 

Per iscrivervi e scaricare il programma completo, cliccare QUI.

Per maggiori informazioni sul progetto, potete visitare il sito Po.in.tex e il sito LIFE-FLAREX

Po.in.tex è uno dei 4 cluster europei partner del progetto FLAREX

Il progetto LIFE-FLAREX e le sue prime conclusioni sono di notevole interesse per le aziende che si occupano di finissaggio, di produzione di tessuto, nonché di produzione e formulazione di prodotti per il finissaggio. Scopo del progetto è contribuire alla diminuzione dell’impatto sull’ambiente e sulla salute causato dalle sostanze tossiche che si sviluppano in seguito all’utilizzo di composti antifiamma contenenti bromo, formaldeide e antimonio. Questo studio è sviluppato analizzando i migliori prodotti di finissaggio tessile disponibili, e migliorando queste tecnologie innovative per l’applicazione di prodotti antifiamma.  
In quest’ottica è di particolare importanza condividere con le aziende le informazioni sulle tecnologie più innovative del settore, nonché sui potenziali sostituti delle sostanze chimiche attualmente in uso.